9 cose da non fare a Parigi (e cosa fare invece)

| |

Parigi è senza dubbio la città più bella del mondo, ma la folla di turisti può spesso renderla sgradevole. Per approfittare appieno della Ville Lumière, bisogna farlo in stile parigino, evitando attività troppo turistiche. A tale scopo, abbiamo preparato per voi una guida delle attività da svolgere per un’esperienza parigina originale (e meno affollata)!

Parigi

 

1) Fare shopping sugli Champs Elysées

L’Avenue des Champs-Elysées è meravigliosa e conosciuta come il più bel viale del mondo, ma è particolarmente affollata a tutte le ore del giorno e della notte. La code nei camerini e alla cassa sono interminabili, i commessi oberati di lavoro e i borseggiatori in agguato. Fare shopping sugli Champs Elysées è tutt’altro che un piacere e ne uscirete svuotati non solo di soldi ma anche di energia!

Champs
Crédito : Didier Boy de la Tour © Act Lighting Design 2011 / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 3.0

 

Invece, andate nelle zone meno frequentate, come rue de Rivoli o Marais (tranne i fine settimana) dove troverete negozi moderni e al top della moda!

Rivoli
Crédito : Marcin Białek / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 3.0

 

2) Salire sulla Torre Eiffel o l’Arco di Trionfo

La Torre Eiffel è l’emblema di Parigi, ed è anche il monumento che attira il maggior numero di turisti. Il panorama è ovviamente mozzafiato, perfetto per una foto su Instagram, ma aspettatevi di fare la fila per diverse ore prima di arrivare in cima! Per quanto riguarda l’Arco di Trionfo, ne vale ancora di meno la pena, la vista non è poi così eccezionale.

Torre Eiffel

 

Invece, potete prendere la funicolare per Montmartre e ammirare il panorama da Sacré Coeur, o dalle alture di Belleville, dove ci sono molte meno persone e l’esperienza è più autentica.

Montmartre

 

3) Rimanere a Parigi

Anche se Parigi è ricca di attrazioni turistiche molto diverse tra di loro e ci sono sempre cose nuove da fare, molte perle si nascondono nei dintorni della Capitale e sono spesso ignorate dai turisti! La Francia non si limita a Parigi, contrariamente a quanto pensano i turisti.

Parigi
Crédito : Yann Caradec sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

Invece, visitate il Castello di Vincennes, luogo dove un tempo abitavano i re di Francia ed il suo immenso bosco. È aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17, l’ingresso è gratuito per i -26 anni e 9€ il biglietto intero.
Merita una visita anche la Basilica di Saint Denis, una meraviglia gotica con vetrate straordinarie. È aperta dalle 10.00 alle 18.15 dal lunedì al sabato e dalle 12.00 alle 18.15 la domenica.
Nella città di Auvers Sur Oise, la casa del famoso pittore Vincent Van Gogh è stata trasformata in museo e il filo conduttore dei suoi dipinti può essere tracciato attraverso il villaggio.

Basilica Saint Denis
Crédito : Gilles Messian / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

4) Mangiare nei ristoranti famosi

Molti turisti vogliono assolutamente provare le specialità della cucina francese quando vengono a Parigi, e non si possono biasimare. Tuttavia i ristoranti rinomati come quello della Torre Eiffel esistono solo per un motivo: per far spendere i turisti. Non ci troverete mai dei parigini, perche’ è davvero costoso e non così eccezionale.  Inoltre, bisogna fare una fila interminabile per avere un tavolo. Non andarci può farvi risparmiare tempo e denaro!

Ristorante Torre Eiffel
Crédito : Cristian Bortes sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

Invece, mangiate in uno degli innumerevoli ristoranti tipici a Parigi.
Per scoprire dove andare mangiare a Parigi, vi consigliamo questo articolo (in francese).

Ristorante
Crédito : besopha / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

5) Andare a vedere la Gioconda

La Gioconda è meravigliosa, senza alcun dubbio. Il suo sorriso ha un non so che da turbare l’intero pianeta da secoli. Tuttavia il quadro è piccolo e avrete il privilegio di intravederla per più di mezzo secondo nel bel mezzo della folla di turisti che sono venuti a fotografarla.

Louvre
Crédito : besopha / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

Invece, visitate le altre parti del Louvre! È un museo molto grande, servirebbero forse diversi giorni per vederlo tutto. Potrete quindi immergervi tra i resti dell’antico Egitto e dell’antica Grecia, ma anche scoprire la storia della Francia!

Venere di Milo
Crédito : Ricardo André Frantz / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 3.0

 

6) Fare delle visite di Parigi solo per turisti

Le escursioni in crociere o in autobus che passano per tutti i monumenti conosciuti di Parigi sono numerosi e probabilmente pratici, ma sono indirizzati ai turisti! Se desiderate avere un’esperienza autentica, vi consigliamo di evitare a tutti i costi questi generi di gite turistiche.

Bateau mouche
Crédito : JeanSebastienMouche / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 3.0

 

Invece, perdetevi per Parigi! Passeggiate lungo la Senna e per le stradine secondo i vostri desideri. Troverete sempre qualcosa da scoprire, sia che si tratti di un edificio con un’architettura interessante, un caffè o un ristorante da provare e sarete in contatto con la gente del posto, invece di essere circondati solo da altri turisti!

Strada
Photo: JLPC / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

 

7) Andare in un bar noto

I caffè parigini sono stati il quartier generale di molti artisti, pittori, poeti e scrittori. Al giorno d’oggi alcuni sono molto noti e attirano una folla costante di turisti. Come per esempio Les Deux Magots o Café de Flore, che hanno ospitato artisti come Picasso, Hemingway o Camus. Purtroppo, oggi questi caffè sono frequentati solo da turisti e non si incontra un solo parigino.

Les 2 magots

 

Invece, andate a prendere un caffè dietro l’angolo! I bar sono tanti, soprattutto a Parigi! Quello sotto del vostro hotel è probabilmente molto più autentico, e molto più economico.

Bar
Crédito : Quinn Dombrowski sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

8) Andare in un parco

I parchi parigini sono molto piacevoli per un picnic o semplicemente per sdraiarsi sull’erba con un buon libro in mano quando c’è sole. Piccolo inconveniente: tutti i parigini avranno avuto la vostra stessa idea, il parco sarà affollato e non avrete spazio dove sedervi. Evitate parchi come il Giardino del Lussemburgo o Butte Chaumont.

Giardino del Lussemburgo
Crédito : artonthefly sotto licenzia Creative Commons 2.0

 

Invece, andate al Museo Rodin. Il museo ha un giardino dove è possibile sedersi senza problemi, e magari anche portare un piccolo picnic se si è discreti! È gratuito per -26 anni, il biglietto intero è a 5€, e per 11€, avete l’accesso al museo, che vale davvero la pena! Potete anche andare al Bois de Boulogne o al Bois de Vincennes, entrambi molto piacevoli e con la particolarità di essere grandi. In questo modo le altre persone non vi daranno fastidio!

Vincennes
Crédito : Georges Seguin / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 3.0

 

9) Comprare souvenir dei venditori ambulanti

Davanti ad ogni monumento di Parigi, troverete venditori di strada che cercheranno instancabilmente di farvi acquistare le mini Torri Eiffel a pochi euro. Non solo sono di pessima qualità, ma sono anche il regalo più banale che si possa trovare!

Torre
Crédito : Ximeg / Wikimedia Commons sotto licenzia Creative Commons 3.0

 

Invece, potete riportare a casa dal viaggio del cibo tipico, come macaron o madeleine, una cartolina o un profumo! Per altre idee regalo, leggete questo articolo (in francese)!

 

Macarons

Previous

13 migliori centri commerciali e outlet a Parigi e Île-de-France dove fare shopping

I 10 luoghi che un turista deve assolutamente visitare a Parigi

Next