25 locali alla moda per trascorrere una serata a Parigi (ristoranti, bar, discoteche)

Parigi è una grande città, questo di sa, e ci sono talmente tanti locali che spesso non si sa dove andare. Luoghi ben noti, sconosciuti, nascosti o quasi impossibili da immaginare, molte sono le scoperte si possono fare. Tra ristoranti di buona qualità, bar originali e veri e propri templi del divertimento, vi proponiamo qui una lista non esaustiva ma che vi sarà di (grande) aiuto per le vostre serate.

La Seine la nuit

Indice:
Un posto per mangiare
Un posto per bere
Un posto per ballare

 

Un posto per mangiare

 

1) Bustronome –per palati raffinati

2 avenue de Kléber, 75016

Credito : © Julien Osty

Visitare Parigi e al tempo stesso degustare la cucina francese, sembra piuttosto allettante, ma non proprio pratico…
Il Bustronome risolve la questione e permette di pranzare o cenare mentre Parigi si rivela agli occhi dei visitatori, in un autobus trasformato in ristorante.
Si potranno scoprire i menù in 4 o 6 tappe, attraverso la cucina bustronomica che lo Chef Vincent Thiessé ha ideato per l’occasione. Ci si potrà deliziare davanti al museo del Louvre con del foie gras, gustare un’orata di fronte a la Tour Eiffel et e scoprire il dessert dinnanzi al Trocadéro.
Non resta che godersi il pasto e ammirare il panorama.

Prezzo: Menu Pranzo 65€ – Abbinamenti piatti/vini 85€
Menu Cena 100€ – Abbinamenti piatti/vini 130€

Per prenotare un posto a bordo di un autobus imperiale: il Bustronome

 

2) Le Procope – locale storico

13 rue de l’Ancienne Comédie, 75006

Salle du restaurant
Credito : © Raoul Dobremel

Le Procope, il più antico caffè di Parigi, fondato quasi un secolo prima della Rivoluzione francese, offre una cornice prestigiosa e storica. Diventa, all’inizio del XVIII secolo, un luogo mitico per i gli artisti francesi, e ben presto un caffè letterario che ospiterà Diderot, Voltaire e Rousseau, luogo di incontro per artisti, intellettuali e scrittori quali Musset e Verlaine. Le Procope propone oggi una cucina tradizionale, con specialità come Coq au vin (il pollo al vino) o la Tête de Veau (la testina di vitello), il tutto in un ambiente che vi farà credere di essere ai tempi della Rivoluzione.

Prezzo: Menu Procope – antipasto + piatto + dolce 28,50€ (da lunedì a venerdì dalle 12:00 alle 19:00)
Menu Philisophe – antipasto + piatto + dolce 38,50€ (tutti i giorni a partire dalle 19:00 e la domenica a pranzo)

Per maggiori informazioni su le Procope

 

3) Bouillon Chartier – locale storico

7 rue du Faubourg Montmartre, 75009

Salle du restaurant
Credito : © Bouillon Chartier

Brasserie storica sì, ma economica!
Fondata nel 1896 con una idea semplice: offrire un pasto degno di questo nome ad un prezzo moderato e accogliere con rispetto e cortesia la clientela in modo da fidelizzarla. La gran sala in stile Belle époque è stata classificata monumento storico nel 1989. Dopo 50 milioni di pasti serviti e 4 passaggi di proprietà, tradizione e innovazione sono ancora le protagoniste a tavola, con ad esempio la sempre attuale bistecca con patatine, l’andouillette o il controfiletto.

Prezzi: Antipasti da 1,80€ a 6,80€
Piatti da 8,50€ a 13,50€
Dolci da 2,20€ a 4€

Per ulteriori informazioni sul Bouillon Chartier

 

4) La Cantine du Troquet – cucina tradizionale

Pernety, 101 rue de l’Ouest, 75014
Dupleix, 53 boulevard de Grenelle, 75015
Daguerre, 89 rue Daguerre, 75014
Cherche midi, 79 rue du Cherche Midi, 75006
Pereire, 46 rue Bayern, 75017

Un cuisinier fait du violon avec un jambon
Credito : © Christian Etchebest

Lo chef Christian Etchebest (attenzione a non confonderlo con Philippe) propone 4 delle sue 5 cantine (termine francese per “mensa”) nella capitale francese. La prima ha aperto nel 2008 e propone una cucina dai colori del sud-ovest con prodotti appositamente selezionati dallo Chef stesso. Ambiente conviviale, piatti del sud-ovest, un ritorno all’infanzia a prezzi abbordabili! Tra le specialità della cantine orecchie di maiale alla griglia, navarin di agnello e torta al cioccolato. Una cantine sì, ma con ogni probabilità di gran lunga migliore di quella scolastica.

Prezzo: antipasti da 8€ a 11€
piatti da 16,50€ a 22€
dolci da 6,50€ a 11€

Per maggiori informazioni su La Cantine du Troquet

 

5) Le Chalet Savoyard – cucina tradizionale

58 rue de Charonne, 75011

Salle principale du restaurant
Credito : © Le Chalet Savoyard

A Parigi non ci sono né montagne né cime imbiancate tutto l’anno, ma nella capitale francese ci sono ristoranti savoiardi quali l’eccellente Chalet Savoyard.
Questi propone un’autentica selezione gastronomica savoiarda, nonché una location immersa nel legno per permettere al cliente di fare un viaggio in montagna non foss’altro per il tempo di un pasto.
Raclettes, tartiflettes, pierrades, fondute e molte altre specialità sono da scoprire in questo ristorante dall’atmosfera alpina.

Prezzi: da 9,50€ (la piccola) a 16€ (la grande)
Menu «le Chalet» 31€

Per avere maggiori informazioni su le Chalet Savoyard

 

6) Le Sergent Recruteur – cucina tradizionale

41 rue Saint-Louis en l’Île, 75004

Une table pour deux personnes
Credito : © Le Sergent Recruteur

In un’antica taverna de l’île Saint-Louis il Sergent Recruteur ha saputo circondarsi di modernità ed eleganza.
La carta dello chef Matthieu Révol offre un vero e proprio viaggio gastronomico con, tra gli altri, i ravioli di foie gras e tartufi, rombo scottato o ancora una torta al limone con meringa. Il Sergent Recruteur comprende anche un bar, il SR41, dove potersi rinfrescare con champagne, cocktails o vino e stuzzicare l’appetito grazie a una selezione di prodotti (ostriche, foie gras, caviale, formaggi …).
Il Menu Degustazione del Sergent a 110€ comprende: 2 antipasti, pesce, carne, assortimento di formaggi, stuzzichini, pasticceria mignon e dolce.

Prezzo: Menu del Sergent: antipasto-piatto o piatto-dolce 27€ a pranzo e 47€ a cena antipasto-piatto-dolce 35€ a pranzo e 55€ a cena

Per ulteriori informazioni su le Sergent Recruteur

 

7) La Cave de l’Os à Moelle – cucina tradizionale

181 rue de Lourmel, 75015

Devanture du restaurant
Credito : © La Cave de l’Os à Moelle

Dopo l’Os à Moelle, inaugurato nel 1994, lo Chef Thierry Faucher apre dirimpetto La Cave de l’Os à Moelle, in un ambiente conviviale e accogliente, una delle prime tables d’hôtes della capitale, una sorta di osterie che offrono un menù a prezzo fisso. Potrete assaporare una selezione di paté, insalate, la zuppa del giorno, il piatto del giorno, formaggi, il buffet di dolci o semplicemente un tagliere di salumi o formaggi per chi preferisce soltanto uno spuntino.

Prezzi: Menu degustazione 42€ (zuppa-antipasto-piatto- formaggio-dolce)
Buffet a volontà 25€ (pranzo e cena)

Per ulteriori informazioni su la Cave de l’Os à Moelle

 

8) Les Fils à Maman – cucina tradizionale

57 rue des Batignolles, 75017

Credito : Les Fils à Maman

Vecchie copie di “le Club des 5”, serie di romanzi per ragazzi divenuto un cult in Francia negli anni 60, bigliardino, caramelle, Babar, la roue des gourmands,(lett. “la ruota dei golosi”, una sorta di ruota della fortuna in chiave gastronomica), è un vero ritorno all’infanzia che viene offerto dai cinque amici che hanno aperto questo ristorante. L’arredamento riporta alla memoria numerosi ricordi e altrettanto fanno i piatti proposti. Gli antipasti uniscono tradizione e innovazione con crocchette di Babybel, tartare di salmone o ancora involtini al formaggio di capra. I piatti seguono lo stesso stile: cordon bleu alla pancetta affumicata, petto d’anatra al miele e perfino piatto del giorno “sulla lavagna”, come a scuola. I dolci, quanto a loro, somigliano piuttosto a quelli presenti in un buffet di compleanno. La scelta tra tiramisu al Kinder, cheesecake con biscotti Oréos, torta al limone e meringa e altre delizie potrebbe avverarsi difficile.

Prezzo: Menu pranzo 19€ antipasto+piatto+dolce (salvo week-end e festivi)

Per ulteriori informazioni su le Club des 5

 

9) Nos ancêtres les Gaulois – cucina tradizionale

39 rue Saint-Louis en l’Île, 75004

Salle principale du restaurant
Credito : © Nos Ancêtres Les Gaulois

Nato nel 1969, questo antico club di teatro canzone offre oggi un ampio spazio ristorante dall’ambientazione medioevale, antica e festiva.
L’idea è quella di proporre la quantità, ma anche la qualità; lunghe tavolate, canestri di insalate e salumi, grigliata di carne al forno a legna e vino proposto non in caraffa, e neanche in bottiglia, ma… direttamente nelle botti! La formula tutto compreso a 40€ prevede: cesto di insalata, un’ampia scelta di verdure e salumi a buffet (e a volontà!), carne alla griglia, patate al forno e verdure di stagione, tagliere di formaggi, frutta mista, dolce fatto in casa e vino in botte (ovviamente).

Prezzi: Formula tutto compreso 40€
Menu pranzo 14€: pollo ruspante o anatra confit o carne del giorno – patatine fritte – caffè o thè
Formule pranzo: buffet a volontà + Menu pranzo 20€
Menu pranzo + dolce fatto in casa 18€
Buffet a volontà + Menu pranzo + dolce 24€

Per ulteriori informazioni su Nos Ancêtres les Gaulois

 

10) Dans le noir? – ristorante atipico

51 rue Quincampoix, 75004

Devanture et terrasse du restaurant

Risvegliamo i sensi e lasciamoci trasportare dall’esperienza culinaria alla cieca, proposta dagli chefs Thi Muller e Jérémy Niquet. Per questa degustazione un po’ particolare, gli chefs hanno scelto di offrire una cucina molto gustosa. Numerosi menù sono proposti per soddisfare tutti i gusti e tutti gli appetiti: il menu 2 piatti a 45€ (antipasto+piatto o piatto+dolce), il menu di degustazione a 68€ (antipasto+piatto+dolce+3 bevande a sorpresa), la formula gourmet a 85€ (aperitivo+stuzzichini +antipasto+piatto+formaggio+dolce+3 bevande a sorpresa) e molto altro ancora…
Inoltre, a partire dal 01 febbraio, il ristorante propone un menu completamente vegano, per venire incontro al meglio alle attuali tendenze culinarie.

Prezzi: Formula cena 3 piatti (Antipasto+Piatto+Dolce) 51€

Per ulteriori informazioni su Dans le Noir?

 

11) L’Ilot –cucina di mare

4 rue de la Corderie, 75003

Devanture et terrasse du restaurant
Credito : © L’Ilot

È possibile avere frutti di mare freschi a Parigi! La Normandia e la Bretagna non sono molto lontane e abbondano di molluschi e crostacei, tanto da poter rifornire la capitale francese. Il concept de l’Ilot è semplice: prodotti di mare e vino (non meno di 30 le proposte). Lanciatevi alla scoperta dei diversi piatti quali la Fumée a 24€ costituito da salmone affumicato bio, pesce spada affumicato, tonno bianco affumicato, anguilla selvatica affumicata servita con contorno di rucola, focaccine e panna aromatizzata all’erba cipollina.

Prezzi: Piatto misto de L’Ilot 55€ (per 2 persone) contenente: 4 ostriche di qualità “fines de claire” n°3, 4 ostriche del giorno, 6 gamberetti rosa, una porzione di buccini, 1 granchio et 4 scampi.

Per ulteriori informazioni su L’Ilot

 

12) Le Grenier de Notre-Dame – cucina vegetariana

18 rue de la Bûcherie, 75005

Le Grenier de Notre-Dame è il primo ristorante vegetariano e macrobiotico di Parigi. In effetti, l’esercizio si trasmette di padre in figlio dal 1978 e, sotto l’attento sguardo dello chef Abib, presente dall’apertura, le Grenier de Notre-Dame si è rinnovato nel corso degli anni. Una parte della carta viene aggiornata 2 volte l’anno secondo i prodotti di stagione. A proposito di prodotti, l’80% sono bio e provenienti dal commercio equo e solidale. Sulla carta si potranno trovare, un couscous vegetariano (semola di frumento, verdure di stagione, spezie, spiedini di seitan, ceci, uva passa), il piatto macrobiotico (riso integrale, verdure al vapore, tofu panato, fagioli, insalata, alghe arame, salsa di soja e salsa di pomodoro aromatizzato) e molti altri piatti che soddisferanno anche gli amici “carnivori”.

Prezzi: Menu pranzo 15,50€
Menu cena e week-end 17,50€
antipasto+piatto+dolce

Per ulteriori informazioni su le Grenier de Notre-Dame

 

Un posto per bere

13) La Fine Mousse – birreria

4 bis avenue Jean Aicard, 75011

Exemple de plat du restaurant
Credito : © La Fine Mousse

Con più di 20 birre alla spina, un’ampia scelta di bottiglie, taglieri di salumi o formaggi, e il ristorante La Fine Mousse per i più affamati, il bar La Fine Mousse sarà lieto di accogliervi. Si potrà consumare alla carta, sidro alla spina o in bottiglia, whisky o anche una selezione di bevande analcoliche.
La Fine Mousse organizza laboratori per gli appassionati: corso base di degustazione di birra, scoperta dei diversi stili di birra e perfezionamento dell’analisi sensoriale della birra.

Prezzi: Birra da 7€ a 12€ (50cl)
Menu degustazione 39€ (2 antipasti, 2 piatti, 2 dolci)

Per ulteriori informazioni su La Fine Mousse

 

14) Olympe Sport Café – bar sport

46 avenue du Général de Gaulle, 94300 Vincennes

Alla direzione di questo piacevole locale, Bertrand Damaisin, medaglia di bronzo ai giochi olimpici del 1992 e campione di Francia di judo tra il 1994 e il 1997. Sportivi della domenica o atleti professionisti, avventori venuti a pranzare, cenare o a prendere qualcosa da bere, tutti potranno godere dell’ambiente accogliente e informale di questo ristorante e approfittare della vista sul Château de Vincennes! Le decorazioni sono chiaramente orientate allo sport: sui muri si possono ammirare trofei di ogni sorta, dediche e foto souvenir dell’ex-judoka e la cucina si potrebbe definire “familiare del territorio”. L’Olympe Sport Café apre le sue porte lunedì a pranzo dalle 12:00 alle 14:30, da martedì a venerdì dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 19:00 alle 02:00 e il sabato unicamente a cena.

Per maggiori informazioni su l’Olympe Sport Café, seguire il link

 

15) Little Red Door – cocktail bar

60 rue Charlot, 75003

Devanture du bar
Credito : © Little Red Door

Come indicato dal nome, è attraverso una porticina rossa che si entra in questo bar dall’atmosfera che richiama gli anni del proibizionismo. Qui, è tutto molto “english” a partire dal nome dei cocktails: il “Number 9”, il “Bronxxx”, il “It’s all in the root” e ancora “Devil back”. L’idea è proporre una carta che cambia ogni anno nell’ottica di creare qualcosa di unico e originale e al tempo stesso conservare un approccio ludico all’esperienza del bar. E, per scoprire nuove prospettive sulla creazione di cocktails, il “Menu of applied architecture” composto da 11 cocktails!

Prezzi: Cocktails da 12€ a 16€

Per ulteriori informazioni su le Little Red Door

 

 

16) Wall Street Pigalle – bar a tema

49 boulevard de Clichy, 75009

Credito :  Wall Street Pigalle

A partire dalle 18:00, il Wall Street Pigalle si trasforma in una piazza borsistica. Il corso delle bevande, come bicchieri di vino, pinte di birra e altri cocktails cambia ogni 100 secondi, e quindi, il prezzo del vostro bicchiere può passare da 12€ a 4€ in un batter d’occhio. I 5 schermi giganti a vostra disposizione permettono di tenere sott’occhio la quotazione della propria bevanda. Al gioco della borsa si aggiungono numerosi eventi come: pigiama party, torneo Mario Kart, karaoke, concerti…
La carta del ristorante Wall Street Burger propone tartare di salmone, anatra confit fatta in casa e diversi menù Tapas: la Bodega (assotrtimento di 12 tapas + 1L di sangria o di birra) 26€/pers per 2 persone o il menù Au Comptoir (selezione di tapas) 26€ per 2 pers.

Prezzi: Menù pranzo (antipasto + piatto del giorno o piatto del giorno + dolce) 13,90€
Menù Brunch 24€ (a volontà)

Per ulteriori informazioni su Wall Street Pigalle

 

17) Mabel – rum bar

58 rue d’Aboukir, 75002

Le bar
Credito : © Philippe Levy

Con le sue 120 qualità proposte il rum è il protagonista assoluto del bar, ideato da Joseph Akhavan. Proposto in shots, in cocktails o originario di paesi lontani, si potrà scoprire il rum in tutte le sue forme. Rum del Perù, del Venezuela, del Guatemala, poco importa il paese di provenienza, al Mabel, col rum si potrà viaggiare!

Prezzi: Cocktails 13€ (contengono da 40 a 90 ml di alcool)
Les Routes des Rhums (3 x 25ml) da 16€ a 25€

Per ulteriori informazioni sul Mabel

 

18) Espit chupitos – shot bar

117 rue Saint-Maur, 75011
144 Rue Oberkampf, 75011

Ecriture en néon
Credito : © Calafell

L’idea di shot bar è unica a Parigi con più di 600 shots alla carta. Lanciata a Barcellona, l’idea è stata esportata fino a varcare le frontiere e a giungere a Parigi per la gioia dei più curiosi. Gli shots sono tutti scritti sui muri e i nomi vanno dal semplice “Malabar” a “Baiser de la mort” (lett.”il bacio della morte”), passando da ”Pulp fiction”. Le 600 combinazioni sono state brevettate, inutile quindi chiedere cosa contengono. Prezzo unico di 3€ per uno shot, ma si può anche richiedere una caraffa con un tipo ad un prezzo ragionevole. Con 600 tipi di shots diversi, ce n’è per tutti i gusti, flambés, simpaticamente guarniti, addirittura con caramelle… Rimarrete sorpresi!

Prezzi: 3€ per uno shot

Per ulteriori informazioni su l’Espit Chupitos

 

19) Moonshiner – Bar caché

5 rue Sedaine, 75011

Credito : © Moonshiner

L’idea di bar speakeasy come a New-York durante il proibizionismo piace molto ed è una tendenza che si è diffusa spontaneamente nella capitale francese. Bisognerà quindi entrare nella Pizzeria Da Vito e attraversare la grande porta metallica della camera fredda per scoprire il Moonshiner. Si entrerà nel tempio del whisky con 83 qualità proposte alla carta. Atmosfera Art Déco anni 30, Jazz, Foxtrott, tutto vi darà l’impressione di aver viaggiato oltre l’Atlantico … e nel tempo!

Prezzo: Da 6€ a 14€ per un cocktail
Da 8€ e 13€ per un whisky cocktail

Per ulteriori informazioni sul Moonshiner

 

 

Un posto per ballare

 

20) Il Loft Metropolis – casual

Rue du Port des Halles, 94150 Rungis

Salle avec les lumières
Credito : © Le Loft Metropolis

Dal 2009 il famosissimo Metropolis è stato ribattezzato il Loft dopo qualche piccolo lavoro di ristrutturazione. Con una capacità di 6000 persone, il Loft è considerato come una delle più grandi discoteche dell’Île-de-France ed è probabilmente stata frequentata dalla maggior parte dei parigini. Le 4 sale propongono stili diversi: la sala Loft propone una playlist Dancefloor mentre la sala Manhattan vi proietterà nel mondo dell’Hip-Hop. Quanto alla Palmeraie, si balla a ritmo di pop e per finire l’Hacienda dove si respira un’atmosfera tropicale. Lo spazio è senza dubbio la maggiore qualità del locale, prova ne è che Luc Besson ha scelto di immortalarlo in uno dei suoi film nel 2015. Distante dal centro parigino, la discoteca è accessibile con i mezzi pubblici; allora venite a scoprirla senza ulteriori esitazioni.

Prezzi: ingresso + 2 consumazione 25€

Per ulteriori informazioni sul Loft Metropolis, seguire il link

 

 

21) Le Dandy – mitico

62 rue Mazarine, 75006

Credito : ©Le Dandy

In passato chiamato L’Alcazar Club, si dice sia nei bagni di questo locale parigino che, all’epoca detta Rock n roll Circus, Jim Morrison sarebbe morto a seguito di un’overdose nel 1971. Luogo un tempo molto rinomato, ha visto coorti di star quali Serge Gainsbourg lanciarsi nell’atmosfera sesso, droga e rock n roll degli anni 70-80. L’ambiente oggi è cambiato, tra turisti e studenti, la combinazione rock-whisky non è più attuale. Tra serate anni 80-90, corsi di salsa la domenica e qualche concerto ogni tanto, la scelta non manca in questo locale rimasto mitico.

Prezzi: Happy hour dal giovedì al sabato dalle 21:00 a 00:00.

Per ulteriori informazioni su Le Dandy

 

22) Djoon – alla moda

22 boulevard Vincent Auriol, 75013

Platines
Credito : © Djoon

Discoteca-bar-ristorante, è un locale unico nella capitale francese. In un loft di 2 piani nel XIII arrondissement si può mangiare, rinfrescarsi e, ovviamente, ballare. DJ internazionali si succedono e ne fanno il luogo ideale per chi vuole evitare discoteche troppo affollate. Secondo gli artisti che vi si esibiscono, la serata sarà funk, hip-hop, soul o ancora deep-house. Quanto al ristorante, è aperto soltanto per pranzo dal lunedì al venerdì, i piatti sono preparati dallo chef Mathieu Amen.

Prezzi: Cocktails da 7€ a 12€
Piatti da 15,50€ a 19.50€

Per maggiori informazion sul Djoon

 

23) La Baraque – underground

102 rue de Charonne 75011

Le bar
Credito : © La Baraque

Questo bar-ristorante-discoteca è una pausa di puro piacere originale, che coniuga una cucina generosa e creativa, un bar pronto a rispondere a tutti i gusti, in materia di alcolici e non e una discoteca nei locali seminterrati per scatenarsi fino a notte fonda (o fino alla chiusura). La Baraque propone anche serate a tema con diversi DJ, e il giovedì serata Disco per tutti dalle 20:00 alle 2:00.
La carte del ristorante propone piatti da 16€ a 23€ come la famosa insalata César, cheeseburger e patatine fritte cucinate espresse o ancora petto d’anatra con una salsa al miele. Da notare che la Baraque è aperta il lunedì dalle 10:00 alle 15:00, il martedì, mercoledì e giovedì dalle 10:00 alle 2:00, il venerdì dalle 10:00 alle 5:00 e il sabato dalle 18:00 alle 5:00.

Prezzi: Cocktails classici e creativi 10€

Per maggiori informazioni su La Baraque, seguire il link

 

24) Le Pigallion – underground

11 place Pigalle, 75009

Salle pleine
Credito : © Jacob Khrist

Ex- cabaret di strip-tease ha avuto il suo periodo di gloria durante gli anni folli e in seguito negli anni 90 divenuto scena per la musica elettronica emergente. Oggi, una folla danzante si accalca fino all’alba. Niente selezione all’ingresso, perché le persone vanno al Pigallion solo per scatenarsi e divertirsi, spalla a spalla col loro vicino. Detto questo, non contate di sedervi durante la serata perché non c’è posto per questo! I musicisti suonano per la maggior parte musica elettronica ma non tutti, sta a voi scegliere il tipo di serata!
Il bar al piano è spesso preso d’assalto, allora fatevi sotto bicchieri alla mano…

Per ulteriori informazioni su le Pigallion

 

25) Les Bains – alla moda

7 rue du Bourg l’Abbé, 75003

Le bar
Credito : © Les Bains

Les Bains fa parte dei locali più rinomati della capitale. Il complesso comprende un hôtel, un ristorante, un bar et una discoteca per poter soddisfare tutti… Che siate in vena di divertirvi in discoteca, di sorseggiare un bicchiere tranquillamente al bar o di restare in camera per una serata relax, il luogo seduce per la sua ecletticità. In effetti, a partire dal 1885 la famiglia Guerbois gli concede la gestione delle più famose terme private della capitale. Nel 1978, Les Bains diventa una sala concerti, un tempio del divertimento parigino e luogo di incontro per il mondo dei media, delle arti e dello spettacolo. Il ristorante non si perde in chiacchiere e propone una carta ricca di sapori dalla colazione alla cena, ma anche per il brunch con 2 menù ideati appositamente, “Dimanche aux bains” a 58€ e il Brunch des Bains a 48€.
Da notare, sono presenti sulla carta piatti senza glutine e lattosio!

Prezzi: Colazione: Menu All Day Continental 20€
Pranzo: piatto da 12€ a 28€
Cena: piatto da 24€ a 42€
Healthy juices: 9,50€

Per ulteriori informazioni su les Bains

Se ti piace, condividi
  •  
  •  
  •