Itinerario di 2 giorni a Parigi – cosa fare e cosa vedere assolutamente

Ah, Parigi… Chiunque amerebbe trascorrervi le vacanze, un anno intero, che dico, tutta la vita … Ma a volte, si ha poco tempo a disposizione e solo due giorni per tentare di vedere tutto. Certo, il tempo è poco, ma sarete sorpresi di scoprire che si può visitare la Ville Lumière in pochissimo tempo. Seguiteci per un tour express ma completo di Parigi. E via: 48 ore di scoperta e piacere vi attendono!

Vue de Notre Dame à la tombée de la nuit
Credito: Benh LIEU SONG, Wikimedia CommonsCC BY-SA 4.0

 

GIORNO 1

1) Colazione agli Champs-Élysées

Partenza: 9:00
Durata: 1h

Panneau de rue "Avenue des Champs-Elysées"

Fa bel tempo, il sole sorge, Parigi risplende … Godetevi la colazione sul viale più bello del mondo!

Diverse le alternative possibili in un luogo così celebre:
La Brioche Dorée, in cui si potrà gustare un muffin in terrazza o mangiarlo mentre si fa shopping (al civico 144 de l’Avenue des Champs-Élysées).
Le Publicis Drugstore, dalle note futuriste, disorienterà gli avventori, ma solo per il tempo di un caffè. (al civico 133).
Le Starbucks, sito all’interno della Galerie des Arcades su l’Avenue des Champs-Élysées (al civico 78); dopo aver fatto colazione si potrà andare alla scoperta della moltitudine di piccoli negozietti trendy e talvolta perfino di lusso. Un’avvertenza per i patiti di scarpe… ci sarà da fare!

Abbiamo amato: l’effervescenza turistica degli Champs-Élysées. A qualsiasi ora, è sempre un luogo animato!

Abbiamo adorato: arrivare in cima all’Arco di Trionfo, in ascensore o salendo i 284 gradini. Potrete andarci non appena finite la colazione, l’Arco è aperto al pubblico dalle 10:00 fino alle 23:00. Si può visitare dal 1 aprile al 30 settembre.

Prenotare una visita all’Arco di Trionfo

 

2) Passeggiata verso la Tour Eiffel

Tragitto Champs-Élysées >> Tour Eiffel: 30 minuti a piedi

Partenza: 10:00

Arrivo: 10:30

Durata: 1h30

Finita la colazione, appuntamento alla Tour Eiffel per una piacevole passeggiata attraverso il Champ de Mars e nel giardino del Trocadéro. Per arrivare in loco, dagli Champs-Élysées, prendere l’avenue Montaigne fino alla fino alla place de l’Alma. Percorrere il lungosenna passando da l’Avenue de New York, fino alla Place de Varsovie. Una volta arrivati qui, non resta che superare il pont de Iéna per giungere sotto l’imponente Dama di ferro. Dai, promesso, non sarà troppo faticoso!
A proposito, se avete il tempo di salire sulla torre, non esitate a farlo! Resterete esterrefatti dalla vista sconfinata su tutta la capitale.

Prenotare una visita della Tour Eiffel

Potrete poi pranzare nei dintorni (tutto questo sport, stimola l’appetito!) o recarvi alla Place de l’Alma. Troverete numerose piccole brasseries tipicamente parigine e piene di charme.

Abbiamo amato: il luogo ricco di storia e il panorama, uno dei più belli sulla Ville Lumière!

Abbiamo adorato: prendere il sole nei giardini del Trocadéro o rilassarsi sul prato del Champ de Mars (ma attenzione, è molto frequentato!)

 

3) Pranzo nel quartiere latino

Tragitto Tour Eiffel >> Saint-Michel: 10 minuti in RER

Partenza: 12:00

Arrivo: 12:10

Durata: 3h

Vue aérienne du quartier Latin
Credito : Bobby Hidy, FlickrCC BY-SA 2.0

Il Trocadéro, è bello, ma se per caso volete ancora passeggiare all’aria aperta per stimolare l’appetito, abbiamo una proposta per voi: perché non fare un giro nel quartiere de l’Odéon, proprio di fianco a Saint-Michel? Questo famoso quartiere, chic ed al tempo stesso studentesco, pullula di ristoranti, di brasseries, di cafè o ancora di fast-food per tutti i gusti e per tutte le tasche!

Per recarsi nel Quartiere latino dalla Tour Eiffel, prendere il treno metropolitano RER C a Champs de Mars Tour Eiffel e scendere a Saint-Michel-Notre-Dame. È un tragitto di soli 10 minuti. Ecco, ci siete! Potrete passeggiare sul piazzale di Notre-Dame, la famosissima cattedrale parigina dalle gargolle imponenti, girovagare sul lungosenna e imbattersi nei bouquinistes tipicamente parigini, quindi, risalire fino al musée de Cluny (fermata Cluny-La-Sorbonne, RER B et linea 10), il Panthéon o ancora il Jardin du Luxembourg.

Per soddisfare il vostro appetito, potrete scegliere tra ristoranti tipicamente francesi, come ad esempio una delle numerose crêperies o brasseries, oppure sperimentare piatti più “esotici”. Due ristoranti latinoamericani hanno richiamato particolarmente la nostra attenzione: El Sol y la Luna, che serve abbondanti porzioni di piatti messicani in un ambiente festoso, 31, rue Saint-Jacques; i prezzi si aggirano tra i 9 e i 13 euro per un piatto, tra i 5 e gli 11 euro per l’antipasto o il dolce. Gli fa concorrenza l’altrettanto eccellente Anahuacalli, anche lui messicano raggiungibile dalla fermata della metropolitana Maubert-Mutualité (linea 10, 30, rue des Bernardins). È un ristorante gourmet, considerate quindi circa 20 euro a piatto.

Chi ha passione per la storia Storia può risalire il boulevard Saint-Germain fino alla place de l’Odéon ed inoltrarsi nella piccola rue de l’Ancienne Comédie. Al numero 13, si nasconde un luogo affascinante, il Procope, uscito direttamente dal XVII secolo. Fondato nel 1686 dall’italiano Francesco Procopio dei Coltelli, è uno dei più antichi ristoranti di Parigi, che ha visto cenare, bere e lanciarsi i discussioni fin troppo accese numerose illustri personalità della storia francese: Verlaine, Musset, Diderot, D’Alembert, Voltaire, Robespierre, Rousseau, per citarne qualcuno … Il menù antipasto+piatto è a 21,50 euro, il che lo rende relativamente abbordabile per essere un locale entrato ormai nel mito!

Abbiamo amato: sedersi a bordo Senna, e godere la vista, mentre les bateaux-mouches fanno capolino.

Abbiamo adorato: affittare una piccola imbarcazione per esplorare le acque del laghetto del Jardin du Luxembourg. Farete felici i vostri bambini!

 

4) Visita al museo del Louvre

Tragitto Saint-Michel >> Museo del Louvre: 15 minuti a piedi

Partenza: 15:15

Arrivo: 15:20

Durata della visita: 3h (minimo)

Vue aérienne de la pyramide du Louvre

Raggiungere il museo del Louvre da Saint-Michel, è semplice: a piedi! Dalla piazza Saint-Michel, dirigersi verso la Senna, dritto di fronte a voi. Prendere il quai des Grands Augustins, e proseguire su quai de Conti. Poco più in là, girare a destra sul Pont des Arts. Una volta superata la Senna, continuare dritto fino alla place Carrée. Da lì il Louvre è facilmente accessibile.

Il museo del Louvre è probabilmente il museo parigino più conosciuto al mondo. E anche il più visitato. Nel 2013 e 2014, l’affluenza annua è stata di 9 milioni di visitatori. Il museo era all’inizio un palazzo che ospitava la famiglia reale. La costruzione è iniziata alla fine del XII secolo. Solo nel XVI secolo, sotto il regno di Enrico IV, il Palazzo delle Tuileries viene aggiunto alla struttura del Palazzo del Louvre. La Place Carrée come la conosciamo oggi è stata costruita sotto Luigi XIII e terminata sotto Luigi XIV. Il progetto di trasformazione del Louvre in museo vede la luce dopo la Rivoluzione del 1789. L’aggiunta della piramide di vetro dall’architetto americano Ming Pei è della fine del XX secolo.

Il museo del Louvre attira turisti venuti ad ammirare un’opera in particolare: La Gioconda, di Leonardo Da Vinci. Ma vi si possono anche ammirare i sarcofagi dei faraoni, le più belle statue risalenti all’antichità greco-romana, le opere di Caravaggio, l’arte persiana o ancora “La libertà che guida il popolo”, simbolo dello spirito rivoluzionario francese … La collezione del museo del Louvre copre un periodo estremamente lungo che va dalla preistoria all’anno 1848.

Finita la visita, concedetevi un momento di shopping nel Carrousel du Louvre (boutiques Apple, Pandora, Lancel, Swatch, la Casa del cioccolato). Come vedete, abbiamo pensato a tutto.

Prenotare una visita del Louvre

Abbiamo amato: passeggiare nel cortile del Palazzo Reale, 8, rue de Montpensier, Per ammirare les colonnes de Buren. A 7 minuti a piedi dal museo e dai Giardini delle Tuileries.

Abbiamo adorato: prendere il sole ai giardini des Tuileries. Inoltre durante l’estate potrete approfittare del luna park che viene allestito ogni anno! Ingresso gratuito e giostre a pagamento.

 

5) Passeggiata nel Marais

Tragitto Louvre >> Le Marais: 5 minuti in metropolitana

Partenza: 19:00

Arrivo: 19:05

Durata della visita: 1h30-2h

Rue du Marais
Credito: Mbzt, Wikimedia CommonsCC BY 3.0

Se avete voglia di fare due passi prima di cena, si cambia quartiere, direzione il Marais! Con i mezzi pubblici è facile da raggiungere: la linea 1 passa sia dal Louvre che dalle stazioni di Saint-Paul o Hôtel de Ville. Riprendere la metropolitana alla fermata Tuileries o Palais Royal Musée du Louvre, e scendere alla fermata Saint-Paul, a fianco della Bastille, o alla fermata Hôtel de Ville per scendere al municipio di Parigi (Mairie de Paris). In entrambi i casi potrete cogliere l’occasione di fare un po’ di shopping a rue de Rivoli.

Il quartiere del Marais riunisce una parte del III e del IV arrondissements di Parigi. È noto per essere un quartiere animato, per i suoi numerosi negozi di abbigliamento chic e vintage, i bar (sul lato Bastille, si può fare baldoria nei bar della rue de Lappe), i musei (il museo Picasso, nel III arrondissement) e l’importante comunità ebraica a cui si devono i numerosi ristoranti kasher che offrono specialità varie tra cui falafels. Potrete ammirare la colonna della Bastiglia, scendere fino alla Senna (il ponte Sully, alla fermata Sully-Morland, vicino a Jussieu, ad esempio) o semplicemente andare alla scoperta di un angolo di pace, la Place des Vosges, la più antica piazza di Parigi.

Al di là della dimensione storica del quartiere, potrete anche andare alla scoperta della sua portata artistica. In effetti nel Marais, si trovano numerose gallerie d’arte (al meno una decina solo sulla rue Saint-Paul) e studi fotografici. In prima posizione, la Maison Européenne de la Photographie, in 5-7, rue de Fourcy nel IV arrondissement, raggiungibile dalle fermate Saint-Paul (linea 1), Pont Marie (linea 7) e Hôtel de Ville (linea 1 e 11). Edificata nel 1996, La Maison Européenne riunisce diverse centinaia di migliaia di fotografie dal 1950 ai nostri giorni. Il museo propone numerose animazioni, tanto per i bambini quanto per gli adulti. E chiude alle 19:45, il che è l’ideale per un momento culturale a fine giornata.

Abbiamo amato: il lungosenna all’altezza della Bastiglia, noto anche sotto il nome di porto de l’Arsenal. Collega la piazza della Bastiglia con quai de la Rapée, nel XII arrondissement. Ampio e verdeggiante, è la cornice perfetta per le giornate d’estate.

Abbiamo adorato: visitare la casa parigina di Victor Hugo, 6, place des Vosges, nel IV arrondissement. Ripercorre, sala dopo sala, la vita di un grande scrittore. E per di più; l’ingresso è gratuito per i minori di 18 anni.

 

6) Cena alla Bastiglia

Come indicato precedentemente, si può accedere al quartiere del Marais scendendo alla fermata Bastille (linee 1, 5 et 8). Allora perché non approfittarne per esplorare il quartiere confinante con diversi arrondissements, cioè il IV, l’XI e il XII? Come se non bastasse, si sta facendo tardi e cominciate ad avere un languorino, un po’ di sete… Tempismo perfetto, dato che Bastille è il luogo ideale per soddisfare la fame e la sete!

Effettivamente è un quartiere giovane e popolare, che brulica di gente, di giorno e di notte. Per mangiare in loco, potrete optare per una cena in una delle classiche catene di ristorazione. Per esempio, il Paradis du Fruit, ristorante interamente dedicato… alla frutta; si trova all’uscita della metropolitana in 12, place de la Bastille, XI arrondissement. La catena esiste in diversi quartieri ricercati di Parigi, come Montparnasse o Opéra. Potrete gustare insalate e numerosi toast (al salmone, al pollo, ai broccoli), funghi saltati o ancora cialde guarnite con parmigiano. Per il dolce, potrete sbizzarrirvi, è un vero festival di sapori: frozen yogurt, cheesecake, sorbetti diversi e vari o fonduta di frutta da condividere in due persone. La spesa media si aggira tra i 10 e i 15 euro a piatto. E se non avete molto appetito, potrete accontentarvi di una pita o di un cocktail di frutta.

Se siete più interessati alla cucina asiatica, sappiate che risalendo il boulevard Richard Lenoir a 20 minuti a piedi (o a 5 minuti di metropolitana, linea 5 fino alla fermata Oberkampf), potrete scoprire un ristorante giapponese molto rinomato, Kushikatsu BON, 24, rue Jean-Pierre Timbaud, 75011. Il ristorante, che ha meritato una stella Michelin, vi proporrà una cucina raffinata che trae ispirazione da una ricetta tradizionale della città di Osaka: le Kushikatsu, spiedini croccanti di gamberetti, broccoli, manzo o altro, il tutto ricoperto da una panatura gustosa di cui solo lo chef custodisce il segreto. Potrete star sicuri di mangiare specialità uniche in tutta Parigi, nonostante l’abbondanza di ristoranti giapponesi presenti in città. Il prezzo è di 58 euro la sera per un menù. Ma non dimenticate di prenotare, è un ristorante molto frequentato!

In stile molto più «radical chic», in 93, boulevard Beaumarchais, a metà strada tra le fermate della metropolitana Chemin Vert e Saint-Sébastien Froissart (linea 8) e a soli 10 minuti a piedi dalla Bastiglia si trova la Maison Plisson. Potrete fermarvi a mangiare ma anche acquistare prodotti nei reparti gastronomia, latteria, frutta e verdura o anche sedervi a prendere un caffè. Avrete inoltre la possibilità di farvi consegnare la spesa a domicilio, a Parigi o nelle immediate vicinanze. I prodotti sono freschi e scelti con cura, e vi saranno proposte numerose degustazioni!

Abbiamo amato: percorrere in lungo e in largo l’XI arrondissement, tra Bastiglia e Oberkampf, alla ricerca di un bar. Potrete ad esempio fermarvi a provare gli shot di vodka flambé dell’Espit Chupitos, o se preferite un ambiente latinoamericano assaggiare tapas e diverse empanadas al Onze Bar.

Abbiamo adorato: il bar La Fée Verte, 108, rue de la Roquette, 75011, con il suo stile Art Déco! Senza dimenticare le bevande all’assenzio, da cui il nome la «fée verte» (lett. “la fata verde”)!

 

 

GIORNO 2

1) Visita a Montmartre

Inizio: 11:00

Durata della visita: 3h

Vue du Sacré Coeur

Per andare a Montmartre, prendere la linea 12 della metropolitana fino alla stazione Abbesses o la linea 2 fino a Anvers. Da lì, potrete effettuare un percorso turistico che vi consentirà di visitare i luoghi importanti del quartiere:

Iniziate dal Muro dei Ti amo (a 50 metri dalla stazione della metropolitana), proseguite poi verso la Place du Tertre per osservare i numerosi artisti pittori (l’attrazione turistica per eccellenza di Montmartre!) e dove potrete fermarvi a bere un bicchiere e a godervi il sole che accompagna estati parigine.
Dopodiché, si riprende il cammino della cultura: dalla Place du Tertre prendere la rue Novrins poi la rue Du Mont Cenis e girare sulla rue du Chevalier de la Barre ed ecco, ci siete; la Basilica del Sacré-Cœur. Potrete accedervi salendo a bordo della funicolare di Montmartre, o semplicemente salendo i gradini della grande scalinata che conduce al monumento. Che siate sportivi o più sedentari, entrambi i mezzi di trasporto valgono la pena di essere scelti!

Pranzo nelle vicinanze:

Au Pied du Sacré Cœur propone una cucina tipicamente francese a costi abbordabili. I prezzi dei piatti sono tra i 7 e i 18€.

85 rue Lamarck, Paris 75018

Le Coq Rico, un bistrot rinomato situato sulla Butte Montmartre che propone cucina francese e più in particolare specialità a base di uova e cacciagione. Si consideri una trentina di euro a piatto.

98 rue Lepic, Paris 75018

La Bonne Franquette è un tipico bistrot del quartiere del XIX secolo: è ristorante e bar, ma la sera diventa anche wine bar. Si considerino 28€ di media per un menu.

18 rue St-Rustique, Paris 75019

Abbiamo amato: ci ripetiamo, la vista su Parigi dalla Basilica. Ma in fondo siete qui proprio per ammirare Parigi, no?

Abbiamo adorato: l’atmosfera folclorstica della Place du Tertre.

 

2) Shopping ai grandi magazzini

Tragitto Montmartre >> Boulevard Haussmann: 10 minuti in metropolitana

Partenza: 14:00

Arrivo: 14:10

Durata della visita: 2h

Riprendere la metropolitana alla fermata Abbesses e scendere a Trinité-d’Estienne d’Orves: potrete fare un giro alle Galeries Lafayette sul Boulevard Haussmann, a 5 minuti a piedi dall’uscita della metro. Si potrà andare a spasso per il quartiere della stazione Saint-Lazare, che pullula di caffè e bar per tutte le tasche. Non lontano si trova anche il quartiere de l’Opéra. E se avete coraggio, potete sempre risalire il boulevard Haussmann fino a boulevards Montmartre e Poissonnière, nel quartiere giovane e animato dei Grands Boulevards.

Abbiamo amato: le vetrine delle Galeries che incanteranno grandi e piccini, soprattutto durante le festività di fine anno. Una vera e propria attrazione turistica!

Abbiamo adorato: visitare l’Opéra Garnier in giornata e assistere a balletti e opere in serata! Per accedere al sito dell’Opéra.

 

3) Merenda nel centro di Parigi

Tragitto Boulevard Haussmann >> Sentier: 10 minuti di metropolitana

Partenza: 16:15

Arrivo: 16:25

Durata della visita: 2h

Vue aérienne de la rue de Rivoli
Credito : Martin Robson, flickr, CC BY-SA 2.0

Quando ne avrete abbastanza di camminare e guardare le vetrine, perché non prendersi un po’ di tempo in una sala da thè per fare un dolce spuntino? Effettivamente, tutti conoscono la Francia per i suoi vini e i suoi formaggi, ma forse avrete anche sentito parlare della sua pasticceria! Alla scoperta di un dolce molto francese nel quartiere sempre animato di Sentier…

Per il piacere del palato, ecco a voi gli éclairs, in particolare gli éclairs al cioccolato! Diverse sono le insegne delle tante panetterie che popolano la capitale dedicate a questo dolce: tra gli altri, la famosa catena Éclair de Génie presente in vari quartieri centrali. Se volete rimanere tranquillamente nei grandi magazzini Haussmann, sappiate che éclairs saporiti e dai mille gusti diversi sono venduti a Lafayette Gourmet all’interno delle Galeries, dal lunedì al sabato fino alle 21:30. La catena si trova anche nei quartieri di Montorgueuil, Odéon, Réaumur, e al BHV Marais.

In alternativa, abbiamo altre opzioni da proporvi:

Preferite le crêpes? Questo dolce (molto consumato anche nella sua versione salata!) originario della Bretagna ha conquistato il mondo intero! Al 3, rue des Ecouffes, a Saint-Paul (linea 1), Princess Crêpe propone crêpes alla giapponese in un ambiente in cui domina il kitch e il rosa confetto. Le crêpes arrotolate sono farcite con panna, frutta e palline di gelato e si consumano nel loro cono. Ideali da mangiare passeggiando!

Potrete anche andare alla scoperta della sala da thè molto chic Angelina. L’indirizzo più conosciuto è quello di 226, rue de Rivoli, sotto i portici, prospicente il giardino delle Tuileries (accessibile dalle fermate Tuileries o Concorde, linea 1). Ma esiste anche un punto vendita in 108, rue du Bac, vicino a Sèvres-Babylone (linee 10 et 12), nonché in numerosi altri quartieri della capitale. Potrete dilettarvi con il suo famoso Mont-Blanc, e varie altre specialità francesi come il millefoglie, i macarons o ancora il Saint-Honoré… Lanciatevi allora senza ulteriori esitazioni in un locale raffinato tanto quanto i dolci che propone!

Abbiamo amato: Le Café des Chats, in 9, Rue Sedaine, 75011, alla fermata Bréguet-Sabin (linea 5). Il concept viene dal Giappone: si tratta semplicemente di mangiare e bere circondati da gatti!

Abbiamo adorato: Tea by Thé, proprio accanto al museo del Louvre (metropolitana Palais Royal – Musée du Louvre, linee 1 e 7), propone thè caldi e freddi accompagnati da pasticceria assortita a prezzi ragionevoli.

 

4) Cena romantica sulla Senna

Tragitto Sentier >>Port de la Conférence: 15 min di metropolitana e 10 min a piedi

Partenza: 18:30

Arrivo: 19:00

Durata: tra 1h e 3h secondo il tipo di crociera prescelta. Quanto alla durata della cena, è molto variabile. Tra 1h30 e 3h.

Salite a bordo di un Bateaux-Mouches per una cena romantica, magica e indimenticabile. Il molo di imbarco (Port de la Conférence, Pont de l’Alma sulla riva destra Pargi VIII arrondissement) è raggiungibile in metropolitana, linea 9 (fermata Alma-Marceau) o in RER C (fermata Pont de l’Alma).

Se si parte dalle Galeries Lafayettes, prendere la metropolitana a Chaussée d’Antin – La Fayette sulla linea 9 e andare direttamente verso Alma Marceau.

Vue de la Seine au coucher du soleil

Prenotare una Cena Crociera sulla Senna

Abbiamo amato: le crociere Champagne, durante le quali potrete sorseggiare la bevanda con le bollicine e degustare fettine di foie gras oltre alla cena.

Abbiamo adorato: ammirare le illuminazioni dei monumenti parigini e passare sotto i ponti, costruiti nel corso dei secoli.

Attenzione: i prezzi qui indicati sono quelli praticati al momento della redazione dell‘articolo.

Se si prevede di fermarsi per una sola giornata a Parigi, consultare l’articolo qui riportato

Se ti piace, condividi
  •  
  •  
  •