Ispirazione: i migliori 22 monumenti parigini da vedere

Da Mona

Parigi è una città ricca di monumenti di ogni tipo e di vestigia della storia della città che testimoniano un passato ormai andato. Che siano conosciuti o meno, in diversi quartieri, di dimensioni massicce o al contrario in luoghi semplici ma pieni di storia, questi monumenti sono la forza di Parigi. Così oggi vi proponiamo una selezione dei migliori monumenti della capitale.

 

I monumenti imperdibili di Parigi

 

1) L’arco di Trionfo

Avenue Charles de Gaulle – 8° Arrondissement

L'arco di Trionfo

Uno dei monumenti più famosi di Parigi, situato in Place de l’Étoile, in cima al viale degli Champs Élysées, l’Arco di Trionfo è uno dei più grandi archi del mondo.

Costruito nel 1806 per celebrare la vittoria di Napoleone ad Austerlitz, è ispirato all’arco romano, ma, rispetto a quest’ultimo, l’Arco di Trionfo spicca per le sue dimensioni.

Questo monumento si è infatti liberato dal suo modello, raggiungendo 50 metri di altezza, 45 metri di lunghezza e 22 metri di larghezza.

L’Arco si impone come uno dei monumenti simbolo della capitale.

Sotto di esso c’è la tomba del Milite Ignoto. Costantemente sorvegliata, la fiamma della tomba viene riaccesa ogni sera alle 18:30.

Se decidete di visitare questo prestigioso monumento, potete salire in cima dove si gode di una vista panoramica di Parigi, giorno e notte.

Un museo che ripercorre la storia dell’Arco di Trionfo, situato all’interno dell’edificio, completa la visita.

Tariffa intera: 12 €

Tariffa ridotta*: 9 €

Gratuito per i minori di 26 anni cittadini dell’Unione Europea, gli insegnanti, i visitatori disabili e i loro accompagnatori e gli iscritti alle liste di collocamento. (I prezzi sono soggetti a variazioni).

*Per i professionisti del turismo, i giovani tra i 18 e i 25 anni al di fuori dell’Unione Europea e gli insegnanti stranieri.

Accesso: linee metropolitane 1, 2, 6 e treno RER A, fermata Charles-de-Gaulle-Etoile

Prenotate la visita dell’Arco di Trionfo

 

 

2) Torre Eiffel

Champ de Mars, 5 Avenue Anatole France – 7° Arrondissement

Torre Eiffel

Ovviamente, se c’è un monumento da vedere durante una visita a Parigi, quello è la Torre Eiffel.

Ormai indissociabile dalla capitale, questo monumento, costruito per l’Esposizione universale del 1889, è diventato nel tempo uno degli emblemi di Parigi.

Con i suoi 312 metri di altezza, la Torre Eiffel splende in tutta la città.

Di fronte si trova il Campo di Marte, dove potrete godervi i magnifici giardini dopo la visita.

Naturalmente questo simbolo di Parigi attira ogni giorno molti visitatori, quindi non è raro vedere una lunga coda per salirci su.

Tuttavia, è possibile prenotare i biglietti sul sito web della Torre Eiffel ed evitare questa noiosa fase di attesa.

Potrete così godervi appieno il monumento senza aspettare per ore.

Se fate parte dei coraggiosi, potrete raggiungere la cima dell’edificio con le scale.

Al 1° piano, completamente ristrutturato, troverete i negozi; al 2° piano, lasciatevi tentare da un pasto gastronomico nel prestigioso ristorante Jules Verne. Infine, al 3° piano, la vista di Parigi è vostra, una vista unica a 360°.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

Biglietto d’ingresso all’ascensore per il 2° piano: intero 11 €, prezzo giovani* 8,5 €, ridotto** 4 €.

Biglietto d’ingresso all’ascensore con cima: prezzo intero 17 €, prezzo giovani* 14,5 €, prezzo ridotto** 8 €.

Biglietto d’ingresso per le scale fino al 2° piano: intero 7 €, giovani* 5 €, ridotto** 3 €.

*Per i ragazzi dai 12 ai 24 anni

**Per i bambini di 4 – 11 anni, visitatori con disabilità e iscritti alle liste di collocamento.

Gratuito per i bambini sotto i 4 anni. I prezzi sono soggetti a variazioni

Accesso: linea 9 della metropolitana fermata Trocadero e linea 6 fermata Bir-Hakeim

 

 

3) Basilica del Sacro Cuore

35 Rue du Chevalier de la Barre – 18° Arrondissement

Basilica del Sacro Cuore

Situata in cima alla collina di Montmartre, la Basilica del Sacré-Cœur è un monumento emblematico di Parigi, che offre una vista unica sulla capitale e i suoi dintorni.

Arroccata a 130 metri di altezza, questa basilica in stile romanico-bizantino è una vera opera d’arte architettonica.

Dispone di quattro cupole e una cupola centrale che raggiunge gli 83 metri di altezza.

Il segreto di questo monumento è la sua campana, una delle più grandi del mondo.

Il Sacro Cuore fu costruito nel 1873 per volontà dell’Assemblea nazionale dell’epoca che voleva costruire un luogo per rendere omaggio alle vittime della guerra del 1871 tra Francia e Prussia.

Oltre alla magnifica vista, l’edificio racchiude molti segreti; appena entrati rimarrete colpiti dal suo grande mosaico di 480 m². Inoltre potete anche visitare la cripta.

Infine, se la salita di questi gradini non vi è bastata, potete sempre salire più in alto, in cima alla basilica, nella sua cupola, e ammirare Parigi al suo meglio.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

L’ingresso alla Basilica è gratuito.

Cupola e cripta: 8 €; 4 – 16 anni: 5 €

Cupola: 6 €; 4 – 16 anni: 4 €

Cripta 3 €; 4 – 16 anni: 2 €

Gratuito per i bambini fino a 4 anni. I prezzi sono soggetti a variazioni

Accesso: metro linea 2 fermata Anvers; linea 12 fermata Abbesses

Scoprite maggiori informazioni sulla Basilica del Sacro Cuore

 

 

4) Museo dell’Esercito — Les Invalides

129 Rue de Grenelle – 7° arrondissement

Museo dell'Esercito

Originariamente creato sotto gli ordini di Luigi XIV per accogliere gli invalidi del suo esercito, l’Hôtel des Invalides, così come lo conosciamo oggi, è stato fondato nel 1905.

Divenne poi il Museo dell’Esercito e conserva quindi più di 500.000 oggetti repertoriati su 8.000 m².

Questa immensa collezione fa di questo museo il luogo più importante della storia militare in Francia e uno dei primi al mondo.

Durante la visita, potrete ammirare le collezioni permanenti del museo presentate cronologicamente dall’antichità alla fine della seconda guerra mondiale.

Durante la visita agli Invalides, troverete anche la chiesa del Duomo. Quest’ultima ospita, ad esempio, il cuore del marchese de Vauban.

Ma ciò che affascina visitando questa chiesa è la famosa tomba di Napoleone I che qui riposa con suo figlio Napoleone II: il Re di Roma.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena 12 €

tariffa ridotta* 9 €

*Per gli ex combattenti, militari riservisti, famiglie numerose, per tutti dalle 17:00.

Gratuito per i minori di 26 anni. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linee 8 e 12 fermata Invalides; treno RER linea C fermata Invalides

Scoprite maggiori informazioni sugli Invalides e prenotate la vostra visita al Museo delle Armi – Invalides.

 

 

5) Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

6 place du Parvis Notre-Dame – 4° Arrondissement

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Situata nel centro storico di Parigi, all’estremità della regione Île de la Cité, la Cattedrale di Notre-Dame è il monumento più visitato della capitale.

E per una buona ragione! Questa imponente struttura illumina l’intero paesaggio del 4° dipartimento.

Con le sue alte torri, questo monumento, che ha ispirato Victor Hugo per una delle sue opere, testimonia la storia della città di Parigi.

Questo edificio, la cui costruzione è iniziata nel 1163 e ha richiesto quasi due secoli per essere terminata, è un luogo imperdibile della città.

Durante la vostra visita, sarete guidati dal suono delle immense campane della cattedrale, le stesse campane che si diceva «infiammassero l’anima di Parigi ogni volta che suonavano».

Nel corso dei secoli, Notre-Dame si è trovata al centro di grandi momenti della storia. Con il matrimonio di Enrico IV e Margherita di Valois nel 1572, i funerali dei grandi Uomini della Nazione e l’incoronazione di Napoleone Bonaparte nel 1804.

Tanti eventi che hanno forgiato la storia della Francia e quella della cattedrale.

Pezzi di storia vi saranno raccontati durante la vostra visita durante la quale ammirerete le vetrate e i rosoni del luogo risalenti al XIII secolo.

L’interno della cattedrale e i suoi 43 metri di altezza vi affascineranno.

Potrete anche scoprire il « Tesoro di Notre-Dame » e provare la vertiginosa ascesa del monumento per raggiungere la cima di queste torri e godere così di una vista panoramica su Parigi a più di 69 metri di altezza.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

La visita della cattedrale è gratuita.

10 € per salire sulle torri.

La visita delle torri è gratuita per i cittadini dell’Unione europea minori di 26 anni, gli insegnanti di primo e secondo grado, i visitatori disabili e i loro accompagnatori, i disoccupati e i destinatari dell’assegno sociale.

Accesso:

metro linea 4 fermata Cité o Saint-Michel

RER linea B e C Saint-Michel – Notre-Dame

Scoprite maggiori informazioni su Notre-Dame di Parigi (sito in francese)

 

 

6) Centre Pompidou

Place Georges Pompidou – 4° Arrondissement

Centre pompidou

Il Centre Pompidou, creato da Renzo Piano e Richard Rogers, vera e propria impresa architettonica del XX secolo, segna il paesaggio del 4° arrondissement con il suo design.

Ospita diverse esposizioni, prendendo come tema l’intera opera di un artista come per esempio Dalì.

Con le sue scale mobili esterne e le enormi tubature colorate, non potrete perdervelo.

Il centro ospita il Museo Nazionale d’Arte Moderna, un punto di riferimento mondiale per le sue collezioni d’arte del XX e XXI secolo.

Nel centro troverete vari omaggi all’arte, che si tratti di discipline come la musica, il design o il cinema.

Georges Pompidou, presidente della Francia dal 1969 al 1974, ha voluto restituire all’arte francese un posto di rilievo sulla scena internazionale rendendola accessibile al grande pubblico.

Una missione che è stata dunque un successo.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

Museo ed esposizioni: 14 € accesso al museo, alle esposizioni e al panorama.

Tariffa ridotta: 9 €

L’accesso è gratuito per i cittadini dell’Unione europea minori di 26 anni, gli insegnanti di primo e secondo grado, i visitatori disabili e i loro accompagnatori, i giornalisti. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linee 1, 4, 7, 11 e 14, fermata Châtelet Les Halles; RER linee A, B e D, fermata Châtelet Les Halles

Prenotate la vostra visita al Centre Pompidou

 

 

7) Il Louvre

99 rue de Rivoli – 1° arrondissement

Il Louvre

Il Louvre è certamente uno dei musei più famosi al mondo.

Antica residenza dei re di Francia, vi si può scoprire oggi attraverso varie collezioni, l’arte occidentale dal Medioevo al 1848 ma anche molte civiltà antiche.

Potrete quindi trovare opere d’arte maggiori, sia nella scultura con la Vittoria di Samotracia o la Venere di Milo, sia nella pittura con la Zattera della Medusa di Géricault.

Uno dei consigli che possiamo darvi è quello di preparare la vostra visita in anticipo grazie alle mappe sul sito web del museo.

Dato che il Louvre è molto vasto, si rischia di perdersi tra tutte queste opere, sia letteralmente che in senso figurato.

Infine, come non parlare del ritratto di Lisa Gherardini? Meglio conosciuta come Monna Lisa, dipinta da Leonardo Da Vinci.

La Gioconda da sola simboleggia il museo perché questo dipinto è circondato dal mistero, come il luogo che lo ospita.

In effetti, il museo del Louvre, oltre a queste grandi opere, è un luogo pieno di misteri che sta a voi scoprire.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

Gratuito per i minori di 18 anni e per i 18 – 25 anni cittadini di paesi dell’Unione europea per le esposizioni permanenti.

Biglietto a 15 € (i prezzi sono soggetti a variazioni)

Accesso: metro linea 1, fermata Palais-Royal/Musée du Louvre

Prenotate la vostra visita al Louvre

Per maggiori informazioni (tariffe, orari, collezioni) sul Museo del Louvre, consultate il sito ufficiale. (sito in francese)

 

8) Il museo d’Orsay

1 Rue de la Légion d’Honneur – 7° arrondissement

Il museo D'Orsay

Lungo la riva sinistra, di fronte ai giardini delle Tuileries, si trova il museo d’Orsay.

Il museo è ospitato nell’ex stazione ferroviaria d’Orsay, un luogo costruito in occasione dell’Esposizione universale del 1900, dando al museo una cornice unica per le sue esposizioni.

Lungo i corridoi scoprirete l’arte occidentale dal 1848 al 1914 e, sebbene meno conosciuto del Louvre, il museo d’Orsay spicca per la sua impressionante collezione.

Sebbene il Louvre sia spesso elogiato per i suoi quadri, il museo d’Orsay possiede la più grande collezione di opere impressioniste e post-impressioniste del mondo, con un totale di 900 dipinti.

Le mostre temporanee fanno periodicamente luce sull’opera di un artista o mettono in risalto un movimento artistico.

Nel complesso, il museo d’Orsay è un imperdibile di Parigi, meno conosciuto del Louvre, ma non per questo meno essenziale per la promozione dell’arte in Francia.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

Gratuito per i minori di 18 anni e per i 18 – 25 anni cittadini di paesi dell’Unione europea (i prezzi sono soggetti a variazioni)

tariffa ridotta per i 18 – 25 anni non cittadini dell’Unione europea: 9 €

tariffa piena: 12 €

Accesso:

RER linea C fermata Musée D’Orsay

metro linea 12 fermata Assemblée Nationale

Prenotate la vostra visita al museo d’Orsay

Per maggiori informazioni (tariffe, orari, collezioni) sul Museo d’Orsay, consultate il sito ufficiale.

 

 

9) Il Palais Garnier

8 Rue Scribe – 9° arrondissement

Il Palais Garnier

Affacciato su Place de l’Opéra, il Palais Garnier (sito in francese) detto anche Opéra Garnier, è un must per chiunque voglia visitare Parigi.

Il suo aspetto e la sua architettura sono stati decisi su iniziativa di Napoleone III, conferendo all’edificio uno stile architettonico tipico del XIX secolo.

All’interno di questo luogo, sarete accolti da due statue femminili che reggono mazzi di luci.

Poi scoprirete il bacino di Pythia e la sua imponente scalinata che conduce alla famosa navata del Palais Garnier.

Questa navata è alta più di 30 metri e irradia colori grazie alle diverse tonalità di marmo che la compongono.

Durante la vostra visita ammirerete la storia di questo luogo che fu un santuario dell’arte parigina.

Il palazzo organizza occasionalmente anche mostre sul tema dell’opera e della moda.

Infine, come non parlare del teatro del Palais Garnier? A forma di ferro di cavallo, è uno teatri più belli del mondo.

Prenotate la vostra visita all’Opéra Garnier.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena: 11 €

tariffa fino a 25 anni: 8 €

L’accesso è gratuito per i bambini fino a 12 anni e disoccupati. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso:

metro linee 3, 7 e 8 fermata Opéra

RER linea A fermata Auber

Prenotate la vostra visita all’Opéra Garnier.

 

 

10) Place Vendôme

356 rue Saint-Honoré – 1° arrondissement

Place Vendôme

Questa piazza è tipica della classica urbanistica francese e accoglie al suo interno la famosa colonna di Vendôme costruita nel 1810.

Chiamata anche colonna di Austerlitz, questo monumento domina totalmente il paesaggio del 1° dipartimento con, in cima, la statua di Napoleone vestito da Cesare.

Considerata come una delle piazze più lussuose del mondo, irradia la sua aura in tutto il mondo e deve la sua esistenza a Jules Hardouin-Mansart.

Vero epicentro della gioielleria francese, questa piazza, insieme a Rue de la Paix, incarna la raffinatezza francese. Si trovano numerosi stilisti, il che la rende un punto centrale della moda parigina.

Tariffe: visita gratuita

Accesso: metro linee 7 e 4 fermata Pyramide

 

 

11) Il Pantheon

28 place du Panthéon – 5° arrondissement

Il Panthéon

Nel cuore del Quartiere Latino, (sito in francese) si erge orgoglioso il Pantheon.

Situato sul colle Sainte-Geneviève, questo monumento domina il paesaggio del 5° dipartimento.

Liberamente ispirato al Pantheon di Roma, il Pantheon parigino è stato ideato come un monumento commemorativo.

Scoprirete infatti, nelle sue cripte, le più grandi personalità francesi che hanno segnato il paese nel corso della storia. Sono di fatto sepolti personaggi come Rousseau, Voltaire e Alexandre Dumas. Una presentazione riassume la vita e le opere di coloro che riposano in questo luogo.

Entrando nel monumento, si può anche scoprire il pendolo di Foucault, un’invenzione del fisico Léon Foucault del 1851, che dimostra la rotazione della Terra.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena 9 €

tariffa ridotta 7 €

La visita è gratuita per i cittadini dell’Unione europea minori di 26 anni, gli insegnanti di primo e secondo grado, i visitatori disabili e i loro accompagnatori, i disoccupati e i destinatari dell’assegno sociale. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linea 10 fermata Cardinal Lemoine

Scoprite maggiori informazioni sul Pantheon (sito in francese) e prenotate i vostri biglietti.

 

 

12) Il Grand Palais

Avenue Winston-Churchill – 8° arrondissement

Il grand palais

Credit © sanchezn

Situato ai margini degli Champs Élysées, il Grand Palais affascina per le sue dimensioni di oltre 77.000 m2 (l’equivalente di sette campi da calcio) dedicati a esposizioni di ogni tipo.

Costruito per l’Esposizione universale del 1900, il Grand Palais è oggi una delle principali sedi espositive in Francia.

Il simbolo del Grand Palais è il suo tetto di vetro alto 45 metri, una struttura degna delle dimensioni del luogo.

La sua architettura è tipica dell’eclettismo dello stile « Beaux-Arts » e offre in un unico edificio una sintesi dei gusti della Belle Époque.

Oltre alle varie esposizioni, il Grand Palais offre una pletora di piccoli segreti, come gli alveari posti sui tetti per sensibilizzare il grande pubblico a questi insetti essenziali alla vita.

Tariffe: variabili in base all’esposizione

Accesso: metro linee 1 e 13, fermata Champs Elysées-Clémenceau

Scoprite maggiori informazioni sul Grand Palais

 

 

I monumenti meno conosciuti e meno popolari di Parigi

 

13) Torre Saint-Jaques

Square de la Tour Saint-Jacques – 1° Arrondissement

Torre Saint Jacques

Credit © Hai Yang

Nel cuore del 1° dipartimento si trova un prestigioso edificio che si irradia nell’area circostante, la torre Saint Jacques.

Luogo poco conosciuto di Parigi, questa torre in stile gotico è tuttavia magnifica, ed è l’unica traccia rimasta della chiesa di Saint-Jacques-la-boucherie.

Con i suoi 62 metri, la torre Saint-Jacques è, da cinque secoli, un elemento essenziale del paesaggio della riva destra della Senna.

La presentazione storica viene fatta all’inizio della visita, si ripercorre la sua origine e la sua movimentata costruzione.

Dopo diverse fermate lungo la salita, dalla terrazza di questo monumento si può godere di una magnifica vista.

La visita dura in media 50 minuti, il tempo per salire le scale di questo imponente monumento.

Durante la visita, vi fermerete ad ogni piano per scoprire i segreti di questa torre che fu in parte demolita durante la Rivoluzione francese.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena 10 €

tariffa ridotta* 8 €

*Per i minori di 18 anni, gli studenti e i disoccupati.

I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linee 4, 7, 11 e 1, fermata Châtelet

Scoprite maggiori informazioni sulla torre Saint-Jacques (sito in francese)

 

 

14) La Conciergerie

2 boulevard du Palais – 1° Arrondissement

La conciergerie

Credit © Patrice.gaudicheau

Ecco un luogo ricco di storia, nel cuore di Parigi, nel 1° arrondissement.

Questo splendido palazzo in stile gotico è la traccia di un’epoca antica.

Infatti questo monumento fu costruito su richiesta del re Filippo il Bello all’inizio del XIV secolo. Di questo edificio rimangono oggi solo la sala des Gens d’Armes, la sala des Gardes e le cucine.

Tuttavia esso ci offre una testimonianza dell’architettura del XIV secolo.

Durante la visita, apprezzerete la storia di questo edificio che è stato, nel corso dei secoli, residenza dei re di Francia e poi prigione.

Fu anche un alto luogo di detenzione durante la Rivoluzione francese.

Un luogo sconosciuto, quindi, ma che vale la pena di vedere.

Prenotate la vostra visita alla Conciergerie

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena 9 €

tariffa ridotta 7 €

La visita è gratuita per i minori di 18 anni, per i cittadini dell’Unione europea minori di 25 anni, gli insegnanti di primo e secondo grado, i visitatori disabili e i loro accompagnatori, i disoccupati e i destinatari dell’assegno sociale. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linea 4 fermata Cité

Scoprite maggiori informazioni sulla Conciergerie (sito in francese).

 

 

15) La cappella espiatoria

29 rue Pasquier – 8° Arrondissement

La cappella espiatoria

Credit © Jean-Marie Hullot

La cappella espiatoria è una testimonianza del passato di Parigi purtroppo sconosciuta nella capitale, ma potrebbe essere un’occasione per voi che la visiterete.

Situata nel dipartimento numero 8, a metà strada tra la stazione Saint-Lazare e la Madeleine, la cappella è un monumento commemorativo.

Si trova infatti sul luogo dove furono sepolti Luigi XVI e Maria Antonietta nel 1793, dopo essere stati ghigliottinati.

All’interno di questo monumento vi accoglieranno le statue che rappresentano i due antichi sovrani.

Il testamento di Luigi XVI è inciso davanti alla sua effigie; quanto a Maria Antonietta, troviamo la sua ultima lettera scritta alla sorella del re, Madame Elisabeth.

Il clou dello spettacolo è nelle cripte con l’altare dove il Re è stato riesumato.

Un luogo segreto ma notevole, al cui riguardo Chateaubriand diceva che la cappella fosse «forse il monumento più notevole di Parigi».

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena 6 €

tariffa ridotta 5 €

La visita è gratuita per i minori di 18 anni, per i cittadini dell’Unione europea minori di 25 anni, gli insegnanti di primo e secondo grado, i visitatori disabili e i loro accompagnatori, i disoccupati e i destinatari dell’assegno sociale. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linee 3 e 13, fermata Saint-Augustin; metro linee 8, 12 e 14 fermata Madeleine

Scoprite maggiori informazioni sulla cappella espiatoria e prenotate i vostri biglietti (siti in francese).

 

 

16) Jardin Alpin

Jardin des Plantes, 57 Rue Cuvier – 5° Arrondissement

Jardin alpin

Credit © Guilhem Vellut

Un tempo conosciuto come il « giardino delle piante di montagna », il Jardin Alpin, è immerso nel cuore del sontuoso giardino delle piante.

Questo luogo quasi nascosto è l’occasione per fare una passeggiata in un luogo naturale e originale.

Con una superficie di 4.000 m2, il giardino è uno spazio unico di scoperta e conservazione a Parigi.

Combinando piante provenienti dai quattro angoli del mondo, questo angolo di verde contrasta letteralmente con l’ambiente parigino, molto meno verde.

Tariffe: visita gratuita

Accesso:

metro linee 5 e 10 fermata Gare d’Austerlitz

RER linea C fermata Gare d’Austerlitz

 

 

17) Giardino giapponese del Panteon buddista

19 Avenue d’Iéna – 16° Arrondissement

Giardino giapponese del Panteon buddista

Credit © Jean-Pierre Dalbéra

Nascosto al riparo dagli sguardi, in un piccolo angolo del 16° arrondissement, si erge orgoglioso un giardino giapponese.

Dietro il museo Guimet, che ospita un’importante collezione di arte asiatica, potete visitare questa piacevole parentesi nel cuore di Parigi.

Attaccato al Pantheon buddista, il Giardino giapponese vi affascinerà.

Totalmente gratuito, ha una superficie di 450 m2 ed è stato allestito durante la ristrutturazione dell’edificio nel 1991.

Vi si possono trovare bambù giganti, lastre di pietra e un formidabile ponte in legno su un ruscello dove un relax totale vi aspetta.

Sulle alture del giardino godrete del padiglione asiatico realizzato da artigiani giapponesi e dove assisterete alla tradizionale cerimonia del tè.

Tariffe: visita gratuita

Accesso: metro linea 9 fermata Iéna

 

 

18) Catacombe

1 Avenue du Colonel Henri Rol-Tanguy – 14° Arrondissement

Catacombe

Questo ossario parigino è chiamato « catacombe », copre un’area di 11.000 m² di cunicoli sotterranei, in riferimento alle catacombe di Roma.

I visitatori accedono alle catacombe da Place Denfert-Rochereau.

Sei milioni di ossa provenienti da vari cimiteri parigini riposano nelle gallerie labirintiche lunghe 1,7 km. L’altezza sotto le volte è di 1,80 m e la temperatura ambiente è di 14 gradi.

La visita non è consigliata a persone che soffrono di insufficienza cardiaca o respiratoria, a persone sensibili e a bambini non accompagnati.

È una visita insolita e affascinante!

Si prega di notare che l’uscita è al 36 di rue Rémy Dumoncel.

Scoprirete così il cimitero degli Innocenti, con la sua stanza piena di ossa accuratamente disposte.

Decine di stanze si susseguono, rendendo omaggio ai defunti, come questa sala dedicata alle vittime del settembre 1792 o un’altra riservata alle ghigliottine di Place de la Concorde come quella di Luigi XVI e di sua moglie Maria Antonietta.

Tariffe (al momento della pubblicazione dell’articolo):

tariffa piena: 12 €

tariffa ridotta*: 10 €

*Per le famiglie numerose, gli insenanti, i ragazzi tra 18 – 26 anni

La visita è gratuita per i minori di 18 anni, gli studenti d’arte, i visitatori disabili e i loro accompagnatori, i disoccupati e i destinatari dell’assegno sociale. I prezzi sono soggetti a variazioni.

Accesso: metro linee 4 e 6, fermata Denfert-Rochereau

Prenotate i vostri biglietti salta fila per le Catacombe con audioguida inclusa.

 

 

19) Il muro dei ti amo

Place des Abbesses – 18° Arrondissement

Il muro dei ti amo

Credit © Jeanette

Le mur des je t’aime o muro dei ti amo è un’opera immaginata da Frédéric Baron e Claire Kito, proprio nel giardinetto di Place des Abbesses.

Questo posto è imperdibile per tutte le coppie innamorate di passaggio a Parigi.

Come lo è stato il Pont des Arts e i suoi lucchetti (lucchetti che sono stati rimossi dal 1° giugno 2016) il muro dell’amore simboleggia esclusivamente l’amore.

Infatti, con una superficie di 40 m² e le sue 612 piastrelle, si possono leggere 311 « ti amo » in 250 lingue.

Vero e proprio inno all’amore proprio sulla collinetta di Montmartre, il muro dei ti amo presenta schegge rosse che secondo i suoi creatori simboleggiano il cuore spezzato dell’umanità che il muro cerca di riconciliare.

Un’opera insolita e notevole, da visitare lontano dal tumulto di Parigi.

Tariffe: visita

Accesso: metro linea 12 fermata Abbesses

 

 

20) Statua della libertà

L’Ile aux Cygnes – 15° Arrondissement

Statua della libertà

Credit © TCY

No, non state sognando. Per chi non lo sapesse, Parigi è sede di una riproduzione della famosa statua di New York, la Statua della Libertà.

Molto più piccola della sua sorella maggiore di New York, la statua della libertà parigina si trova sull’île aux Cygnes, al livello del ponte Grenelle.

Tre brevi anni separano le due statue, quella parigina fu inaugurata nel 1889.

Durante la sua installazione, la statua fu messa in modo da dare le spalle agli Stati Uniti, cosa che Auguste Bartholdi non gradì. Sarà però finalmente orientata verso ovest nel 1937, all’epoca dell’Esposizione universale, cioè 33 anni dopo la morte dello scultore.

Tariffe: visita gratuita

Accesso:

metro linea 6 fermata Bir-Hakeim

RER linea C fermata Champ de Mars – Tour Eiffel

 

 

21) L’arena di Lutezia

49 Rue Monge – 5° Arrondissement

L'arena di Lutezia

Credit © Shadowgate

Risalente al I secolo, questo monumento è uno dei più antichi di Parigi.

L’arena è oggi aperta a tutti, gratuitamente, tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:00 in inverno e fino alle 21:00 in estate.

Questo antico anfiteatro situato nel quartiere latino poteva contenere più di 15.000 persone all’epoca.

Ancora oggi i visitatori possono scorgere la posizione del camerino degli attori e la piattaforma del palcoscenico.

L’arena di Lutezia è l’unica testimonianza superstite del periodo gallo-romano a Parigi.

Oggi l’arena è un luogo di ritrovo nella capitale. Si possono incontrare giocatori di calcio in erba, giocatori di bocce o persone che si crogiolano sull’erba sotto il riparo degli alberi.

Potrete anche ammirare una « casa degli uccelli », che offre scoperte ornitologiche per i giovani.

Tariffe: visita gratuita

Accesso: metro linea 10 fermata Cardinal Lemoine, o linea 7 fermata Place Monge

 

 

22) Musée de la Sculpture en plein air

Quai Saint Bernard – Square Tino Rossi – 5° Arrondissement

musée de la sculpture en plein air

Credit © Melina1965

Situato sul lungofiume Saint-Bernard, tra il Pont de Sully e il Pont d’Austerlitz, il Museo di sculture all’aperto è un’ottima occasione per fare una passeggiata lungo la Senna.

Proprio nel cuore di piazza Tino Rossi, questo museo all’aperto intriga quanto affascina.

È interamente dedicato alla scultura e le opere d’arte non sono delimitate da barriere, per cui è possibile avvicinarsi ad esse e studiarle da ogni angolazione.

Alcuni grandi nomi del mondo della scultura hanno così ripreso il gioco di questo museo piuttosto speciale, artisti come César, Brancusi e Nicolas Schöffer.

Il museo offre anche una magnifica vista sulla Cattedrale di Notre Dame di Parigi e sull’Île Saint Louis.

E per tutti gli amanti dell’arte, sappiate che il museo di piazza Tino Rossi è aperto tutta la settimana, giorno e notte.

Tariffe: visita gratuita

Accesso: metro linea 10 fermata Cardinal Lemoine

Se ti piace, condividi
  •  
  •  
  •