10 attività romantiche da svolgere in coppia a Parigi

| |

Parigi, la città dell’amore, culla di grandi artisti del romanticismo. La bella Parigi offre un’ampia scelta di attività da svolgere in coppia. Ecco quindi un elenco di attività da fare a due nella Ville Lumière.

 

1) Passeggiata a Montmartre

Arroccato sulla collina della capitale francese, il quartiere di Montmartre pullula di angoli caratteristici, ideali per un appuntamento romantico. Il più noto è la Basilica del Sacré Cœur, eretta tra il 1876 e il 1910. È dedicata all’adorazione perpetua. Dopo averne ammirato gli affreschi, i celebri organi e i mosaici, si può visitare la cripta, ma soprattutto salire i circa 240 gradini necessari per raggiungere la Cupola e godere della vista panoramica su Parigi tra le braccia dell’amata dolce metà.

Sita sulla collinetta, la piazza Tertre è un luogo tipico di Parigi dove si possono incontrare artisti pronti a realizzare ritratti realistici o caricature. Un’ottima occasione per immortalare questi momenti a due prima di andare a cena a lume di candela in uno dei numerosi ristoranti che circondano la piazza.
Se, per sorprenderla, volete dichiararle il vostro amore in un’altra lingua, potete sempre scendere nello Square Jean Rictus, Place des Abbesses, in cui si trova il muro dei “Ti amo” sul quale si trovano scritti 311 “ti amo” in 250 lingue diverse.

Infine, se la storia d’amore tra Christian e Satine di Moulin Rouge vi ha commosso è giunto il momento di andare in questo mitico cabaret parigino e rivivere in coppia le vostre scene preferite.

 

 

2) Romanticismo nell’arte

In cerca d’ispirazione? Perché non cercare di trovarla nelle opere d’arte dei romantici esposti nei diversi musei della capitale francese? Al Musée d’Orsay e al Louvre, per esempio, nelle opere del romantico Delacroix come Medea, L’ingresso dei crociati a Costantinopoli o ancora La libertà che guida il popolo. E perché non prendere a modello anche il celebre Bacio di Rodin esposto al Musée Rodin di Parigi?.
Se si vuole entrare nel vivo dell’argomento, non c’è niente di meglio del Musée de la vie romantique, in 16 Rue Chaptal, passata dimora del pittore Ary Scheffer in cui si potranno conoscere le sue opere ma anche il romanticismo in generale attraverso Ernest Renan et George Sand. Si potrà inoltre sorseggiare un thè nei giardini del museo, isola di pace ne cuore di Parigi.

 

Il Romanticismo attribuisce una posizione di primo piano alla sensibilità, l’emozione e l’immaginazione; lasciatevi dunque invadere dalle atmosfere degli 8 quadri che vi circondano nelle due sale ovali della galleria del museo de l’Orangerie.

 

 

3) Una serata all’Opera

Una serata romantica al cinema l’hanno fatta tutti. Perché allora non cambiare un po’ e assistere ad un’opera o un balletto a l’Opéra Garnier? Nel IX arrondissement di Parigi, è uno degli edifici che disegnano il volto della capitale. Napoleone III ne ha commissionato la costruzione prima di essere testimone della storia e vedervi rappresentate le opere più importanti.

Anche l’architettura ne rende uno dei luoghi più belli dove portare la propria dolce metà: stile neo-barocco, sculture, statue dorate… Qui tutto fa sognare. Al suo interno si potranno ammirare il bacino della Pizia, personaggio greco leggendario, la grande scalinata che permette l’accesso ai vari piani e al teatro. Infine, il teatro dell’Opera fece anche da cornice a una delle più celebri storie d’amore, quella tra Christine Daaé e Erik ne “Il fantasma dell’Opera” di Gaston Leroux, dal quale si potrà trarre ispirazione.

 

 

4) I ponti degli innamorati

Anche se non è più possibile attaccare lucchetti sul Pont des Arts, sul Pont de l’Archevêché né sul Pont Alexandre III, si può pur sempre venire ad incidere le proprie promesse d’amore in maniera simbolica e godere del panorama sui diversi monumenti visibili da ciascuno dei ponti, perché l’importante non è il fatto di agganciare un lucchetto su un ponte promettendosi amore eterno, ma la promessa stessa.

Il Pont des Arts collega quais Malaquais e Conti all’altezza de l’Institut de France. È classificato come monumento storico e vi sono stati agganciati numerosi « lucchetti d’amore » dal 2008 al 2015, data in cui sono stati rimossi per evitare danni al ponte.
Il Pont de l’Archevêché prende il suo nome dall’arcivescovato sito a Sud-Est di Notre-Dame e che si trova all’altezza de l’île de la Cité, nel prolungamento di quai de l’Archevêché. La moda dei lucchetti dell’amore si era estesa anche a questo ponte ma anche da qui sono stati rimossi.
Quanto al Pont Alexandre III, sottoposto anche lui al peso dei lucchetti, collega il VII e l’VIII arrondissements di Parigi di fianco al Pont des Invalides. Offre una vista panoramica sulla Senna e sulla Tour Eiffel.

 

 

5) L’Île de la Cité, isola romantica nel cuore di Parigi

Da un’estremità all’altra, pullula di angoli dove prendere sottobraccio la dolce metà.
Innanzi tutto Notre-Dame de Paris, per la sua bellezza gotica, le sue vetrate che conferiscono una luminosità particolare a tutta la cattedrale, e la sua ubicazione nel cuore de l’Île de la Cité e sulle rive della Senna. Si tratta di uno dei monumenti faro della capitale francese e accoglie un numero di visitatori anche maggiore a quelli della Tour Eiffel; si consiglia, quindi, di evitare di recarvisi nelle ore di punta. Ma nulla potrà privarlo del suo charme e della sua magnificenza.
Si potrà in seguito raggiungere il Boulevard du Palais per ammirare la Conciergerie, il Palazzo di Giustizia e la Sainte Chapelle che vale la pena visitare.

Credito : © Alexander Johmann

Poco più in là, una delle piazze più romantiche di Parigi: la piazza Dauphine. È la seconda piazza reale parigina del XVII secolo e accoglie oggi numerose gallerie d’arte e piccoli caffè-ristoranti immersi in un’atmosfera di tranquillità e perfetta armonia.

Credito : © Guilhem Vellut

Infine, all’altra estremità de l’Île, si trova le Square du Vert-Galant (nomignolo dato a Enrico IV a causa delle sue numerose amanti). È una piccola piazza, dall’aspetto simile a un giardino, situato sulla punta occidentale de l’Île in cui poter trascorrere un pomeriggio di tranquillità con il proprio partner, al suono delle acque della Senna che scorre ai due lati della piazza.

 

 

6) Passeggiata nei giardini

Se si desidera semplicemente fare una passeggiata romantica al canto degli uccellini, di fare un pic-nic o di sdraiarsi all’ombra di un salice, non c’è niente di meglio che andare in uno dei numerosi parchi o giardini di Parigi. Due sono gli stili più classici con cui sono concepiti, quello del Parc Monceau e quello del Jardin du Luxembourg. Il primo si trova a 35 Boulevard de Courcelles. È uno dei più belli della città con il suo specchio d’acqua ed i suoi colonnati che hanno ispirato diversi pittori come Claude Monet.

Credito : © Benh

Il Jardin du Luxembourg è stato creato per volere di Maria de’ Medici per fare da cornice al palazzo del Luxembourg. Il suo fascino romantico deriva anche dalle fontane che vi si trovano tra cui una in particolare: la fontana de’ Medici che rappresenta il ciclope Polifemo che sorprende la ninfa Galatea tra le braccia del pastore Aci.
In uno stile più romantico, si può citare il Bois de Boulogne con il suo jardin d’acclimatation e più in particolare il chiosco dell’imperatore raggiungibile tramite un sentiero e in cui Napoleone III corteggiava l’imperatrice. Anche la Cascata Grande merita una visita.

Credito : © Moonik

Inoltre, quest’ultimo costeggia il Parc de Bagatelle de Neuilly che merita ampiamente una visita. Si potrebbe avere la fortuna di passare accanto ai suoi pavoni. Non vi è nulla di più romantico per una passeggiata all’aria aperta.
Altrettanto affascinante il Parc des Buttes Chaumont con il suo laghetto, la sua cascata e il suo chiosco situato su una collinetta, luogo ideale per trascorrere momenti romantici.

 

 

7) Passeggiata a l’Île Saint Louis

Credito : © Ralf.treinen

Analogamente a l’Île de la Cité, l’île Saint Louis ha in tutto e per tutto l’aspetto del luogo magico. Denominata l’isola incantata, è la cornice ideale per una piacevole passeggiata sul lungosenna immersi in un’atmosfera romantica alla scoperta dei magnifici palazzi di cui uno dei più belli si trova a l’Hôtel de Chenizot, in 51-53 rue Saint-Louis-en-l’Île; portici e facciate hanno conservato l’aspetto originale, in particolare le dimore private risalenti al XVII e XVIII secolo situate nella strada principale dell’isola.

Credito : © NonOmnisMoriar

Tra le case e i palazzi che si susseguono, bisogna notare che alcune furono punto di riferimento per artisti francesi quali Camille Claudel, Baudelaire, Delacroix, Chopin e celebri libertini come il duca Richelieu.
Meritevole di una visita anche l’angolo tra rue Regrattier e quai de Bourbon in cui si trova la Rue de la Femme Sans Teste (“strada della donna senza testa”) che taluni pensano debba il suo nome alla statua sovrastante la cui metà superiore è mancante. Ma in realtà si tratta di una statua di San Nicola distrutta durante la Rivoluzione francese. Secondo altri la strada deve il suo nome ad un negozio del XVII secolo la cui insegna rappresentava donna senza testa. Si potrà discuterne e ciascuno potrà scegliere la versione che preferisce.

Credito : © Arnold Gatilao

Se, nel frattempo, qualcuno dovesse cominciare a sentire un languorino, potrà fare una pausa alla sala da thè di Rue Saint-Louis-en-l’Île o alla migliore gelateria di Parigi, Berthillon, che produce i migliori gelati artigianali dai mille gusti differenti.

 

 

8) Nei panni di una “coppia di reali”

Hanno fatto parte della Storia, quella grande e quella un po’ meno grande, ma ciascuno di loro ha un suo proprio vissuto fatto anche di piccoli segreti e fanno parte dei luoghi in cui chiunque vorrebbe trascorrere un po’ di tempo in coppia. Ecco qualche castello a Parigi e dintorni dover poter trascorrere momenti romantici.

Innanzi tutto, si potrà visitare il Castello di Versailles che fu all’inizio un semplice capanno di caccia ma che, grazie principalmente a Luigi XIV, fu ampliato fino a diventare un esteso castello dall’architettura magnifica. Potrete pavoneggiarvi passeggiando nei giardini al suono delle fontane che hanno contribuito a rendere celebre il castello.

A Versailles, si trova anche le Petit Trianon situato nel parco del castello di Versailles. Si tratta di un castello più piccolo dotato di un bellissimo giardino alla francese e all’inglese di cui va detto, a titolo di aneddoto, che si tratta di un regalo fatto a Madame de Pompadour da Luigi XV.

Il Castello di Malmaison era stato acquistato dall’imperatrice Joséphine e deve parte del suo charme ai lavori di restauro commissionati da Napoleone e poi a quelli di Pierre Humbert (a seguito dei danni di guerra). Non di meno, la bellezza del giardino è da ascriversi all’imperatrice Joséphine che desiderava specie rare ed esotiche provenienti da tutto il mondo.
Il Castello di Monte-Cristo è una villa costruita su commissione di Alexandre Dumas rifacendosi ai canoni del Rinascimento, la cui facciata è decorata con affreschi dai motivi floreali, putti e strumenti musicali. Si potrà godere di una passeggiata in un’atmosfera romantica dovuta, in particolare, al suo parco all’inglese nel quale si possono trovare grotte, declivi rocciosi e cascate e in cui tutto è stato realizzato secondo i dettami dell’autore.

 

 

9) Passeggiata a filo d’acqua

Che sia alla svolta di un ruscello, di un lago o di un fiume, è sempre piacevole passeggiare vicino all’acqua, o lasciarsi trasportare dalle onde. Allora ecco qualche idea per passeggiate da fare in coppia a filo d’acqua.

Quella più famosa rimane sempre la passeggiata in bateau-mouche sulla Senna. Scoprite o riscoprite in coppia la capitale francese ed i suoi monumenti più emblematici da diversi punti di vista. Vi innamorerete di “Paris by Night” proposto da Vedettes de Paris e Vedettes du Pont Neuf che offrono la possibilità di vedere siti turistici illuminati più belli. Si potrà anche decidere di rendere la passeggiata ancor più romantica grazie ad una cena a bordo di uno dei famosi battelli.

Credito : © Georges Seguin (Okki)

Più semplice ed economico ma meno romantico, passeggiare a piedi o in bicicletta sulle sponde della Senna, baciarsi su uno dei 37 ponti e passerelle che attraversano il fiume, soprattutto sul Pont Marie o, come la tradizione richiede, baciarsi esprimendo un desiderio. Vale la pena fare anche una passeggiata lungo il canale Saint-Martin.
Per una passeggiata più intima si può sempre andare al Bois de Vincennes e fare un giro in barca sul lago artificiale Daumesnil per arrivare fino al Tempio dell’amore su l’île de Reuilly. L’isola ospita una grotta e una cascata. Ci sono tantissime possibilità per trascorrere bei momenti di coppia.

 

 

10) Cena romantica

Sia come chiusura della giornata delle visite turistiche o semplicemente perché si desidera fare una cenetta a due, potreste essere alla ricerca di un localino romantico dove mangiare piacevolmente tête-à-tête. Ecco qualche idea per trascorrere una bella serata.

Ristorante Le Jules Verne, credito : © emmrichard

Uno dei locali più romantici si trova ovviamente nella Tour Eiffel perché non vi è nulla di meglio che cenare sopra i tetti della Ville Lumière. Il Jules Verne o il 58 Tour Eiffel propongono un pasto eccellente condito da un panorama mozzafiato.
A proposito di tetti e panorami magnifici, si può anche optare per La Tour d’Argent con vista su Notre Dame e sulla Senna.

Credito : © Jorge Royan

Vi abbiamo proposto poco sopra di andare a l’Opéra Garnier, allora, prima di andarci, potreste approfittare di consumare un delizioso pasto in un locale nei paraggi, il Café de la Paix che, secondo molti, è uno dei ristoranti più romantici di Parigi.
Quando si dice «cena romantica» si pensa alle «candele». Ed è esattamente questo che vi propone il ristorante Pétrelle, in 34 rue Petrelle 75009 Parigi, una cena a lume di candela in un ambiente raffinato e intimo.
Più abbordabile dei precedenti, è da provare il romanticismo italiano da Augusto, in 14 Rue Victor Massé, in una cornice sobria, con deliziosi piatti e sulle note di pianoforte.

Previous

Itinerario di 1 giorno a Parigi – cosa fare e cosa vedere assolutamente

A Sample Post with Comments

Next